La scelta tra l’assicurazione privata sanitaria e il Servizio Sanitario Nazionale

In Italia il diritto alla salute è sancito direttamente dalla Costituzione nell’Art. 32, il quale statuisce che la Repubblica tutela la salute come un diritto fondamentale dell’individuo e della collettività, garantendo le cure anche alle persone indigenti. Il Servizio Sanitario Nazionale, quindi, garantisce a tutti i cittadini indistintamente una adeguata erogazione di tutte le prestazioni sanitarie.

Come i cittadini stranieri possono ricevere assistenza sanitaria

I cittadini stranieri nel nostro Paese possono usufruire dell’assistenza sanitaria in base alle seguenti normative:

Obbligo di iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale

Sono obbligati a iscriversi al Servizio Sanitario Nazionale:

  • Titolari di Permesso di soggiorno che esercitano lavoro subordinato, autonomo o che risultino iscritti alle liste di collocamento;
  • Coloro regolarmente soggiornanti o che abbiano proceduto al rinnovo per motivi familiari, richiesta di asilo, attesa adozione o acquisto della cittadinanza;
  • Familiari a carico regolarmente soggiornanti in Italia dei cittadini Non-Ue iscritti obbligatoriamente al Servizio Sanitario Nazionale.

Con l’acquisizione del tesserino sanitario si ha diritto, con il pagamento di un ticket, alle visite mediche generali negli ambulatori, alle visite specialistiche e a domicilio, al ricovero in ospedale, alle vaccinazioni, agli esami del sangue, a radiografie ed ecografie e, infine, all’assistenza riabilitativa.

La copertura sanitaria privata

Coloro che siano regolarmente soggiornanti in Italia e non siano obbligati all’iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale, hanno due possibilità:

  • Iscrizione facoltativa al Servizio Sanitario Nazionale, nel caso si abbia un Permesso di soggiorno superiore a tre mesi;
  • Copertura assicurativa privata, qualora si abbia un Permesso di soggiorno per studio, motivi religiosi, cure mediche (accompagnatore) o ricongiungimento familiare.

Le differenze tra i due sistemi

Ovviamente tra le due tipologie di assistenza sanitaria intercorrono delle differenze sostanziali:

  • Sistema Sanitario Nazionale: ha validità di anno solare e, indipendentemente dalla data di sottoscrizione, la sua validità è dal 1° gennaio al 31 dicembre.  Si ha il diritto al medico di base e al pagamento del ticket per usufruire di tutte le prestazioni sanitarie e, per la sottoscrizione, occorre un documento di identità, il certificato di residenza, il codice fiscale, la ricevuta del bollettino pagato e, solo per gli studenti, la ricevuta dell’iscrizione a un corso di studi;
  • Copertura assicurativa privata: ha una durata contrattuale di sei mesi oppure di un anno e la copertura decorre dalla data di richiesta del Permesso di soggiorno o, in caso di cittadini dell’Unione Europea, dalla data di richiesta dell’iscrizione anagrafica al Comune. Si ha il diritto alle prestazioni sanitarie con carattere di urgenza presso il Pronto Soccorso di una struttura Pubblica, all’invio di un medico a domicilio e alla consulenza medica telefonica e, per la sottoscrizione, occorre un documento di identità.

Se sei un cittadino straniero e vuoi maggiori informazioni sulla sottoscrizione di una copertura assicurativa privata, non esitare a contattarci!