La polizza rimborso spese mediche: offerta dedicata ai cittadini stranieri

La polizza sanitaria garantisce una copertura per tutte le spese sanitarie che il beneficiario deve affrontare e rappresenta un’integrazione al Servizio Sanitario Nazionale, dal momento che quest’ultimo non copre tutte le prestazioni mediche e, soprattutto, può avere lunghissime liste di attesa.

Come funziona un’assicurazione rimborso spese

La polizza per rimborso spese mediche è costruita con l’intento di fornire una copertura che sia destinata al rimborso di quanto speso dal beneficiario che si sia avvalso di cure mediche: la particolarità consiste nel fatto che essa agisce successivamente all’evento. Nella fattispecie, il beneficiario del contratto ha facoltà di scelta se affidarsi ad una struttura privata o pubblica, di procedere all’acquisto di farmaci e usufruire delle prestazioni mediche (operazioni e/o ricoveri): in base alla tipologia di assicurazione sottoscritta potrà ottenere il rimborso totale o parziali di quanto sostenuto.

L’offerta dedicata ai cittadini stranieri

Per i cittadini stranieri è possibile usufruire di una polizza assicurativa costruita appositamente per andare incontro alle esigenze del beneficiario e rispondente alla legislazione italiana per la richiesta del Permesso di soggiorno, dell’iscrizione anagrafica o della richiesta di un Visto di ingresso nel nostro Paese.

L’assicurazione è valida in caso di infortunio o malattia improvvisa: essa copre le spese sostenute dall’assicurato per le prestazioni ospedalieri urgenti oppure per un ricovero. È importante precisare che entrambe le suddette prestazioni devono essere erogate da un ospedale pubblico.

Come richiedere un rimborso per spese mediche

L’assicurato, a seguito delle prestazioni mediche urgenti o di un ricovero, deve inviare tramite posta elettronica – all’indirizzo info@insuranceitaly.it – i seguenti documenti:

  • Visto di ingresso in Italia non scaduto nel momento in cui si è verificato il sinistro o copia del passaporto con il timbro di ingresso, nel caso in cui il Paese di origine abbia accordi internazionali bilaterali con l’Italia;
  • La Card del Permesso di soggiorno non scaduta al momento del sinistro;
  • Ricevuta di iscrizione anagrafica del certificato di residenza, qualora l’assicurato sia un cittadino dell’Unione Europea;
  • Verbale del Pronto Soccorso o della cartella clinica integrale, qualora ci sia stato un ricovero;
  • Fattura rilasciata dall’Asl o dall’Ospedale;
  • Ricevuta del pagamento effettuato a favore dell’Asl o dell’Ospedale;
  • Qualora il sinistro sia avvenuto in un Paese estero aderente al Trattato di Schengen, la documentazione medica e di pagamento effettuato, sia in lingua originale che in lingua italiana
  • Codice Iban di un conto corrente intestato all’assicurato;
  • Informativa privacy firmata dall’assicurato.

La copertura sanitaria permette sia di liberare lo Stato da eventuali spese che debbano essere sostenute dal cittadino straniero, che permettere a quest’ultimo di vivere con una maggiore serenità il suo soggiorno in Italia.

Se sei un cittadino straniero e vuoi maggiori informazioni sulla sottoscrizione di una copertura assicurativa privata, non esitare a contattarci!